novembre 21, 2015

Tagliatelle biologiche al Kamut® integrale con sugo ai carciofi

E' grazie al sito Famideal, da cui mi servo abitualmente, che sono venuta a conoscenza di una serie di nuovi prodotti alimentari che a mio parere vale la pena provare. Ultimamente è stata attivata una nuova sezione del portale “Mangiar bene” con sconti e promozioni, dove le famiglie possono scegliere cibo sano e di qualità senza pesare troppo sul portafogli. Quando si tratta della mia famiglia cerco di scegliere il meglio, prediligendo la genuinità e la semplicità rispetto a prodotti troppo elaborati e di incerta provenienza. Oggi mi è arrivato il pacco con un contenuto a sorpresa e devo dire molto soddisfacente...così senza aspettare oltre ci siamo concessi questo primo sano, dal sapore unico e soprattutto bio.

Sono gli ingredienti semplici della tradizione italiana che fanno la differenza, grano khorasan per le tagliatelle integrali de "La Macina Ligure" e pomodori, olio extravergine di oliva, cipolla e carciofi biologici per la salsa pronta che ho usato per il condimento, sempre della stessa marca.

L'azienda "La Macina Ligure" si è formata da una famiglia di origini contadine, che di generazione in generazione, si è sempre dedicata alla coltivazione dei prodotti tipici della terra ligure. La coltivazione dei prodotti utilizzati come ingredienti è seguita personalmente ed il terreno è coltivato con metodi tradizionali e con concime naturale senza l'uso di additivi chimici. Pertanto tutti i prodotti di questa marca sono biologici e certificati dalla "Bioagricert". Per chi non lo sapesse, il grano khorasan a marchio KAMUT® rispetto al frumento moderno, presenta un più alto contenuto di proteine e di alcuni minerali, in particolare selenio, zinco e magnesio. L’essiccazione a basse temperature in forni statici a cui è sottoposta la pasta, consente di mantenere tutto il sapore deciso del grano khorasan, che si sprigiona appieno a prodotto cotto. Il sugo a base di pomodori e carciofi è quindi un ottimo condimento per insaporire questo tipo di pasta, gustoso e genuino.

Una volta cotte le tagliatelle, scolatele e saltatele qualche minuto in una padella antiaderente con la salsa pronta. Come tocco finale aggiungete un filo d’olio extravergine d'oliva e un cucchiaio di Parmigiano...et voilà, bon appetit!

ottobre 14, 2015

Plum cake al limone

Mmmm, profumo di limoni...si è sprigionato dal forno finalmente acceso, ora che sono calate le temperature si può riaprire ufficialmente la stagione delle infornate! Ieri sera mi sono cimentata con la preparazione di questo dolce buonissimo e profumato, il plum cake al limone. E' venuto bello compatto ma soffice al tempo stesso, e in più è senza lattosio perché ho usato lo yogurt delattosato. Semplice e ottimo per la colazione o la merenda, ti lascio qui la ricetta.

INGREDIENTI:
2 uova
165 g di zucchero semolato
230 g di farina 0
50 g di olio di e.v.o.
125 ml di yogurt bianco
1 bustina di lievito per dolci
65 ml di succo di limone
scorza grattugiata di 1 limone non trattato

Montate le uova con lo zucchero fino a quando avrete ottenuto un composto spumoso. Aggiungete l'olio e lo yogurt, mescolando continuamente, poi unite la farina poco alla volta e il lievito in polvere. Infine aggiungete il succo di limone e la scorza grattugiata. Amalgamate bene il tutto e versate il composto ottenuto nello stampo da plum cake. Infornate a 180° per 35 minuti (finché con la prova stuzzicadenti quest'ultimo uscirà asciutto).
Lasciate raffreddare e buon appetito!

maggio 27, 2015

Cous cous con zucca, ceci e piselli


Oggi vi posto il mio pranzo. Mi sono leccata letteralmente i baffi! E' un piatto leggero e primaverile, molto gustoso e proprio adatto a me che non amo le cose troppo elaborate...ma passiamo subito alla ricetta.

Dosi per 2-3 persone:
100 gr di ceci precotti
100 gr di piselli (io ho usato quelli freschi) precotti
200 gr di zucca precotta oppure decongelata
150 gr di cous cous precotto (io ho usato quello integrale)
1/4 di cipolla
4-5 cucchiai di olio e.v.o
1 bustina di zafferano
sale q.b.

Cominciate col cuocere i legumi secondo i vostri gusti, o se preferite usate quelli precotti. Io ho lessato separatamente il giorno prima i piselli con un leggero soffritto di cipolla e i ceci in acqua, alloro e aglio. La zucca fresca potete cuocerla in forno a 180° per una trentina di minuti, già tagliata a cubetti e salata. Oppure se usate quella congelata potete saltare questo processo perché una volta scongelata inizierà a sfaldarsi e cuocerà direttamente in padella.
In una padella antiaderente soffriggete per qualche minuto la cipolla tagliata a fettine nell'olio. Aggiungete la zucca, lasciate cuocere coperta per qualche minuto, aggiungete i ceci, i piselli e il sale.
Nel frattempo mettete a bollire 150 gr di acqua con sale e un cucchiaino d'olio. Una volta giunta a bollore aggiungete il cous cous, spegnete il fuoco, mescolate e coprite col coperchio. Dopo qualche minuto mescolate ancora per sgranare il cous cous. Aggiungete lo zafferano al condimento, spegnete il fuoco e aggiungete il cous cous. Impiattare e servire tiepido o freddo con qualche fogliolina di basilico. Buon appetito!

marzo 09, 2015

CROSTATA PRIMAVERA con crema pasticcera, amarene e noci

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti!
Oggi vorrei mostrarvi il dolce che ho preparato ieri in occasione del pranzo domenicale nonché Festa della donna. L'ho chiamata CROSTATA PRIMAVERA perché sia da auspicio per l'arrivo della stagione più mite, non so voi ma qui non ne possiamo più di questo freddo!

Per la base di pasta frolla ho usato la mia super collaudatissima ricetta, che trovate qui, l'unica differenza è che ho usato lo zucchero di canna al posto di quello semolato e devo dire che il risultato è stato ugualmente buono (e sicuramente più sano)! Poi secondo me il profumo di amarene e limone abbinato al sapore delle noci leggermente tostate e alla cremosità della farcitura la rendono davvero gustosa, sono davvero molto soddisfatta del risultato...Free Blinkies che dite sono stata abbastanza convincente? Provatela e saprete dirmi!Free Smileys

Prima di tutto vi consiglio di preparare la crema per la farcitura. Le dosi che vi lascio sono per la quantità sufficiente per riempire la crostata.
CREMA PASTICCERA AL LIMONE:
-250 ml di latte
-75 gr di zucchero
-25 gr di farina 0
-1 tuorlo
-buccia di limone biologico e/o vanillina

Mescolate in una ciotola lo zucchero, la farina e il tuorlo d'uovo con un pò di latte fino ad ottenere un composto cremoso e senza grumi. Aggiungete il restante latte continuando a mescolare, e infine la buccia del limone e/o la vanillina. Trasferite il tutto in un tegame e cuocete a fuoco medio mescolando continuamente finché la crema non si addensa. Appena notate l'addensamento spegnete il fuoco e mescolate ancora per un minuto, finché la crema non risulterà liscia e senza grumi. Lasciate raffreddare.
Nel frattempo preparate la pasta frolla. Prelevate la quantità occorrente per riempire lo stampo, il mio a forma di cuore misura 27x25 cm ca. Farcite con la crema pasticcera e inserite qua e la le amarene sciroppate secondo i vostri gusti, io ne ho messe un paio di cucchiai. Infine adagiate sulla superficie delle striscioline di pasta frolla intrecciate e qualche gheriglio di noci.
Infornate a 180° C per 35-40 minuti, finché la crostata non risulterà dorata. Lasciate raffreddare completamente e spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo. Buon appetito!

gennaio 16, 2015

Schema per realizzare un cappello all'uncinetto per bambina

Bentrovate e buon anno a tutte! Free Smileys Oggi vi mostro una delle mie ultime creazioni all'uncinetto, un cappello per la mia bambina.

Devo dire che tra le tante opzioni, questa mi è piaciuta particolarmente perché oltre a essere facile da realizzare è venuta anche come mi aspettavo e cioè con la parte di dietro che casca, per intenderci è il modello "slouchy" inglese che va tanto di moda.
In realtà avevo pensato di farlo per me ma a lavoro ormai ultimato mi è stato indebitamente sequestrato dal soggetto in foto... Free Smileys però pensandoci bene è meglio così, anche perché a lei calza meglio.
Lo schema che ho seguito lo potete scaricare gratis qui, però se non leggete i punti in inglese per comodità vi riporto la traduzione in questo post, sperando di farvi cosa gradita... Blue Emoticons
Anche se nel tutorial inglese è scritto che la misura è unica, dalla mia esperienza ho notato che in effetti è più a misura di bambina...comunque le più esperte sapranno meglio regolarsi valutando meglio lana e uncinetto. Intanto vi lascio lo schema tradotto:

Schema.
L'autrice ci dice di utilizzare un UNCINETTO da 5mm con una lana grossa, (io ho usato una acrilica non troppo pesante per uncinetto 4mm).
Punti utilizzati: catenella (cat), maglia bassissima (mbss), maglia bassa (mb), mezza maglia alta (mma), maglia alta (ma), punto "x" o ma incrociata (per avesse dubbi riporto un link al video dove è spiegato chiaramente).

Iniziare con 3 catenelle, maglia bassissima nella prima catenella per formare un anello.
Giro 1: 2 cat (valgono come prima mma in questo giro e in tutto lo schema). Lavorare 11 mma nell'anello. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (12 punti)
Giro 2: 2 cat. Lavorare 1 mma nello stesso punto. 2 mma nel prossimo punto e in ciascuna delle mma del precedente giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (24 punti).
Giro 3: 2 cat. Lavorare 2 mma nel prossimo punto. *Lavorare 1 mma nel prossimo punto. Lavorare 2 mma nel prossimo punto. Ripetere da * fino alla fine del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (36 punti)
Giro 4: 2 cat, 1 mma nel prossimo punto, 2 mma nel prossimo punto. *Lavorare 1 mma in ciascuno dei prossimi 2 punti. Lavorare 2 mma nel prossimo punto. Ripetere da * fino alla fine del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (48 punti)
Giro 5: 2 cat, 1 mma in ciascuno dei prossimi 2 punti. Lavorare 2 mma nel prossimo punto. *Lavorare 1 mma in ciascuno dei prossimi 3 punti.  Lavorare 2 mma nel prossimo punto. Ripetere da * fino alla fine del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (60 punti)
Giro 6: 2 cat, 1 mma in ciascuno dei prossimi 3 punti. Lavorare 2 mma nel prossimo punto. *Lavorare 1 mma in ciascuno dei prossimi 4 punti. Lavorare 2 mma nel prossimo punto. Ripetere da * fino alla fine del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (72 punti)
Giro 7: 2 cat, mma nel prossimo punto e in ciascun punto di tutto il giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (72 punti)
Giro 8: 3 cat (valgono come prima ma in questo giro e in ciascun giro dello schema). Lavorare 1 ma nell'ultimo punto del precedente giro (nota: attenzione si va indietro di un punto del giro precedente!) per creare la prima “x”.
* Salta 1 punto (il primo punto del giro 8 dopo le 3 catenelle). 1 Ma nel prossimo punto. Lavora 1 ma nel punto saltato. Ripetere da * tutto intorno. Chiudere con una mbss nella terza catenella all'inizio del giro (36 punti x)
Giri 9-18: Ripetere giri 7 & 8
Giro 19: 2 cat. Lavorare 1 mma nel prossimo punto e in ciascuno dei punti del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro.
Giro 20: 2 cat, lavorare 1 mma in ognuno dei prossimi 3 punti. (nota: iniziano le diminuzioni) Lavorare 2 mma insieme nelle prossime 2 mma (video).
*Lavorare 1 mma in ciascuno dei prossimi 4 punti. Lavorare 2 mma insieme nelle prossime 2 mma. Ripetere da * fino alla fine del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (60 punti)
Giro 21: 2 cat, Lavorare 1 mma in ciascuno dei prossimi 2 punti. Lavorare 2 mma insieme nelle prossime 2 mma.
*Lavorare 1 mma in ciascuno dei prossimi 3 punti. Lavorare 2 mma insieme nelle prossime 2 mma. Ripetere da * fino alla fine del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (48 punti)
Giri 22 & 23: 2 cat. Lavorare 1 mma in ciascun punto del giro. Chiudere con una mbss nella seconda catenella all'inizio del giro. (48 punti)
Giro 24: 1 cat. (Vale come prima mb in questo giro e nel prossimo). Mb nel prossimo punto e in ciascun punto del giro. Chiudere con una mbss nella prima catenella all'inizio del giro. Chiudere il lavoro.


Per completare il tutto ho voluto aggiungere anche una spilla a forma di fiore con brillantino centrale, in modo da poterla rimuovere con facilità durante i lavaggi. Per le istruzioni del fiore potete seguire questo link, dove troverete un bel tutorial fotografico. Anche qui le istruzioni sono in inglese (ma se doveste avere qualche dubbio chiedete pure!).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...