ottobre 26, 2012

I-cord: come creare un cordoncino tubolare

I-cord ovvero il tubolare a maglia, questo sconosciuto, almeno per me fino a qualche tempo fa.
Ho visto molte volte in giro coloratissime collane formate avvolgendo questo cordoncino, spille, applicazioni su borse e cappelli. Mi sono subito piaciute, cosi' mi sono documentata, ho osservato e ho atteso il momento giusto per provare. Non avendo lo strumento giusto, cioe' il tricotin, mi son dovuta "arrangiare" diversamente.
Intanto...
Che cos'e' il tricotin?
Il tricotin (anche detto: tricottino, caterinetta o spool knitter) e' uno strumento in uso gia' dai primi decenni del '900. All'epoca era solo di tipo manuale e consisteva in un cilindretto cavo all'interno con 4 o piu' chiodini fissati in modo simmetrico ad una delle estremita'.
Aiutandosi con un ago o con l'uncinetto si intreccia il filato intorno ai chiodini. In questo modo si forma una maglia tubolare che passa all'interno della cavita' del cilindro per poi uscirne da un'estremita'. Si tratta di un'operazione semplice e ripetitiva. Infatti sembra che sia anche un gioco-passatempo per bambini...
Si puo' costruire?
Certo, potete anche provarlo nella versione fai-da-te, in questo video viene mostrato come si costruisce e come si utilizza.
Ho provato versioni piu' spartane con altri materiali (ad esempio tubo di cartone della carta igienica e stecche in legno, oppure altri tipi con i chiodini da muro) ma francamente nessun risultato mi ha soddisfatta appieno. Infatti a mio parere, per evitare che si impigli di continuo il filato e per avere un buon risultato occorrono perni smussati, come ad esempio i chiodini a doppia punta mostrati in foto e nel video.
Dagli anni '70 si trova in commercio anche la versione a manovella, molto piu' comoda e veloce, ma probabilmente anche meno divertente...

Il tubolare lavorato a maglia
La lavorazione con i ferri a doppia punta permette di ottenere una lavorazione come quella della caterinetta. Vi avevo gia' accennato che sto iniziando a lavorare a maglia, ebbene, basta conoscere il punto dritto per poter creare uno di questi bellissimi i-cord. Come? Eccovi il video.
Versione a crochet
Si puo' provare anche con l'uncinetto, ottenendo effetti differenti:
1. Il primo tipo si ottiene lavorando a spirale con maglia bassa (US single crochet, UK double crochet). La guida la trovate qui.
2. E' il tipo piu' classico, come vedete il risultato e' identico a quello ottenuto coi ferri da maglia o con la caterinetta. Qui trovate le spiegazioni passo passo.
3. In questo caso rimane un po' schiacciato, la lavorazione e' detta "spighetta rumena", qui il tutorial fotografico.
4. Quest'altro tipo rimane piu' rigido e ha un effetto piu' pieno, si lavora a spirale (foto: magliamagia). Qui il video.

Insomma si puo' scegliere tra diverse tecniche. Voi quale preferite? Io al momento mi trovo benissimo con la lavorazione a maglia.

1 commento:

  1. io sia a maglia sia a crochet, soprattutto quest'ultimo da la possibilità di lavorarlo di qualsiasi grandezza

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...