gennaio 28, 2011

Viaggio nella Vienna di Klimt: tre anni dopo

La sindrome di Stendhal
«Ero giunto a quel livello di emozione dove si incontrano le sensazioni celesti date dalle arti ed i sentimenti appassionati. Uscendo da Santa Croce, ebbi un battito del cuore, la vita per me si era inaridita, camminavo temendo di cadere.»

Così scriveva Stendhal nel suo libro "Napoli e Firenze: un viaggio da Milano a Reggio" nel 1817. Da allora si usa indicare, come affetti dalla sindrome di Stendhal, tutti coloro che davanti un'opera d'arte di straordinaria bellezza provano un senso di vertigine, tachicardia, capogiro ed entrano in uno stato confusionale.
Sembra che noi italiani ne siamo immuni, dato il contesto culturale e il ricco patrimonio artistico che i nostri antenati ci hanno lasciato... ma non vi nascondo che in più di un'occasione ho provato qualcosa di simile ai sintomi descritti sopra.

Il viaggio.

L'episodio più recente che mi è tornato in mente in questi giorni si è verificato durante una mia visita a Vienna, in una gelida mattina di tre anni fa.
Ricordo ancora con emozione quel giorno, la stanchezza del lungo viaggio in auto, il cielo limpido, i giardini spogli del Belvedere e io che fremevo in coda alla biglietteria impaziente di vedere il mio mito dal vivo: Gustav Klimt.



Aspettavo quel momento da quando il mio prof. di storia dell'arte del liceo ci introdusse l'Art Noveau e i suoi più importanti esponenti. Rimasi particolarmente colpita dal genio di Klimt, il pittore più rappresentativo di questo stile e uno dei massimi esponenti della "Secessione" viennese. Mi procurai un serie di libri per sognare...



Sperai che un giorno avrei potuto vedere le sue opere dal vivo. E così dopo diversi anni, quando il mio ragazzo mi propose di accompagnarlo a Vienna per un impegno universitario, non me lo feci ripetere due volte.

L'incontro. 

Una dopo l'altra, la bellezza delle sue opere mi rapì portandomi in un'altra dimensione, ma l'emozione che provai davanti a uno dei suoi quadri più famosi, "il bacio", fu davvero indescrivibile.


Rimasi folgorata, immobile e senza fiato ad osservare la straordinarietà del suo contenuto simbolico e dei suoi preziosismi.(Per approfondimenti suggerisco:I Segreti Dei Grandi Capolavori - Il Bacio Di Klimt)

L'ispirazione.

Dopo qualche mese da quell'incontro "fulminante" ci fu il mio matrimonio e indovinate qual'è stata la copertina del libretto della liturgia?
 
 
Da allora le sue opere hanno fortemente influenzato il mio stile, tanto che ho pensato di disegnare una linea di gioielli improntati sui prezionsismi e le spirali.
Eccoli in anteprima, i primi di una lunga serie di gioielli. Li ho chiamati "klimtini", e potete ben immaginarne il motivo... :D


Sono in argento .925, perle di fiume e cristalli swarovski.

gennaio 02, 2011

Iniziamo il nuovo anno alla grande: estrazione vincitore giveaway!

Siamo nel 2011! Dicono che questo sia l'anno del coniglio, ma quale coniglio poi? bah... Comunque ho trovato una cartolina a tema da dedicare a voi: Auguri di cuore a tutti amici!


Vi siete ripresi dai bagordi degli ultimi giorni? io sono ancora un pò scombussolata, anche perchè la mia piccola ha sempre gli stessi orari e le stesse abitudini e noi invece se vogliamo far tardi dobbiamo comunque rinunciare al "recupero" mattutino...finalmente ora si rientra alla nostra quotidianeità. Riprende un altro anno creativo, tanti progetti, idee, speranze e impegni..."le cose della verità" come diceva un'amica mia :)

Tornando invece alle "cose piacevoli" della vita. Il 31 si è concluso il blog candy o giveaway che dir si voglia. Un sincero GRAZIE a tutti per la partecipazione! con i vostri commenti, e apprezzamenti... :) mi avete dato carica, fiducia in me stessa e voglia di migliorare. Soprattutto mi avete dato l'opportunità di conoscervi, di visitare i vostri mondi virtuali, leggere e condividere le vostre passioni. Insomma per tutti questi motivi ho rivalutato questi "concorsi a premi" che impazzano nel web, e ora ne comprendo meglio il motivo. Per cui vi anticipo che sto già pianificando giveaway...questo sarà un anno mooolto creativo e quindi non mancheranno le occasioni.

Ieri ho effettuato l'estrazione dei commenti numerati e il vincitore è stato....rullo di tamburi e squillo di trombeeee...il numero 22!


cioè Barbara alias "FascinationStreet"

Barbara ci sentiamo in privato per i dettagli. Non mi resta che augurarvi buona domenica e buon inizio settimana. A presto!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...