marzo 02, 2009

Cenni storici sulle origini dell'arte vetraria a Venezia e della lavorazione al lume

Prima di intraprendere qualunque tecnica artistica, può essere utile documentarsi per conoscerne i dettagli, le curiosità e il suo sviluppo nella storia. In questo articolo, abbiamo brevemente accennato alla storia e alle legende che circolano sulla nascita e sulla diffusione del vetro. Ma quali sono nello specifico le origini dell'arte vetraria a Venezia? Testimonianze archeologiche dimostrano come tale attività fosse presente nell'isola di Torcello e di Murano già nel VII secolo a.C.. Fu però nei secoli successivi che si andò perfezionando e solo nel XII secolo andò concentrandosi nell'isola di Murano, quando la Repubblica decretò il trasferimento nell'isola di tutte le fornaci ancora funzionanti in centro storico per motivi di sicurezza. In seguito le tecniche si sono affinate grazie ai contatti commerciali che i Veneziani avevano con il vicino Oriente. Le antiche tradizioni vetrarie dei fenici, dei siriani e degli egiziani furono rielaborate secondo le conoscenze occidentali, così da conferire alla produzione lagunare quelle particolarità che l’hanno resa nota nel mondo. In questi secoli di sperimentazione è nata e si è evoluta la tecnica della lavorazione al lume. Nel sito del maestro muranese Paolo Cenedese è possibile trovare notizie e curiosità sull'argomento.

(Foto e informazioni riportate in questa sezione sono state tratte e rielaborate dal sito Venezia.net)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...